Total E&P Italia

T>energy

La dura vita del geologo

Ottobre 2014

Formano la squadra tipo di Mud Logging, quella che analizza i fanghi e i detriti durante una perforazione del pozzo di petrolio. Svolgono il lavoro di ingegnere dei dati e Mud Logger e in alcune circostanze hanno condiviso davvero la stessa cabina geologica. Sarà per questo che la pensano allo stesso modo quando dicono: spirito di adattamento e collaborazione sono le qualità vincenti per fare il geologo a certi livelli.

Pierfilippo Mazziotta, senior data engineer

Mazziotta“Lavorare 12 ore consecutive, in cabina di controllo insieme a un collega, insegna ad andare il più possibile d’accordo con gli altri. Siamo in due, condividiamo uno spazio limitato. Nei primi turni il lavoro scorre tranquillo, ma già dopo cinque giorni la convivenza può diventare difficile”. Ecco un aspetto da non sottovalutare nel lavoro di Pierfilippo Mazziotta, professione Senior Data Engineer di Geolog, società che fa le analisi di superficie sul pozzo di petrolio e che per Total si occupa di monitoraggio geologico e monitoraggio della perforazione. Ogni giorno è necessario inviare aggiornamenti attraverso l’analisi dei dati raccolti grazie a sensori dislocati su varie parti dell’impianto. Un lavoro duro, quello del geologo d’impianto. Per questo, come sottolinea Pierfilippo Mazziotta sono necessari perizia, calma e sangue freddo: nella gestione delle anomalie, come nel caso di sospette manifestazioni gassose, bisogna sapere dove e come intervenire senza mai lasciarsi andare. Per sostenere turni di 12 ore con un’alta soglia di attenzione è necessaria una valida preparazione maturata, nel caso di Mazziotta, proprio in Basilicata: laureato in Geologia all’Università di Potenza, ogni due anni segue corsi di aggiornamento. Indispensabile una grande conoscenza dell’informatica, dell’elettronica e della geologia. Eppure, anche in questo lavoro così impegnativo, a volte, c’è tempo di sentire un po’ di solitudine: per garantire la sorveglianza continua tutti i giorni dell’anno, capita di essere lontani dalla famiglia durante le festività più importanti. Confessa Mazziotta: «In quei momenti, anche se in cabina siamo sempre in due, ci si sente un po’ soli. Ma poi passa, perché in realtà ogni cantiere diventa una seconda famiglia».

Fiorenzo Pascale, junior Mud Logger

Fiorenzo Pascale“Questo lavoro mi ha obbligato a vincere alcune paure: come quella di volare, poiché una piattaforma petrolifera offshore si raggiunge in elicottero, e quella di nuotare, che è un’abilità prevista nei corsi di addestramento organizzati da Geolog”. La forza di volontà è una delle qualità più evidenti in Fiorenzo Pascale, classe ’84, Junior Mud Logger in Geolog, il quale nonostante abbia già superato le prove previste continua ad allenarsi in piscina, per sentirsi sempre pronto. E non solo questo: “Per fare il geologo non basta il cervello, ci vuole anche molta fantasia, necessaria per esempio a capire cosa sia accaduto sulla Terra milioni di anni fa. Alcune cose non possono essere riprodotte in laboratorio, e allora ci vuole un po’ di immaginazione per riuscire a comprenderle». E forse anche questa visione “creativa” della suo lavoro lo ha aiutato a laurearsi con il massimo dei voti: prima la triennale ottenuta in Basilicata, poi la specialistica all’Università di Roma. E nel 2013 l’esperienza di lavoro nel cantiere di Tempa Rossa. La soddisfazione più grande? Riuscire a svolgere bene un lavoro dove sono richieste lucidità, tempestività e grande sicurezza. Quando si effettua il monitoraggio geologico durante la perforazione di un pozzo, esaminando le rocce che si incontrano durante lo scavo, i gas emessi sono rilevati dai sensori e bisogna verificare la continua coerenza dei valori e dei dati. Infatti, per garantire sempre la sicurezza del pozzo non devono mai esistere difformità. Per il giovane geologo quanto raggiunto è solo l’inizio e non lo spaventano le 12 ore in cabina, in uno spazio limitato e con pochi comfort. “Ne sono certo: fare il geologo a questi livelli per un giovane come me è utilissimo per crescere nella vita e sul lavoro”.

Seguici su facebook© Total 2019 Privacy policy | Legal | Mappa | Rss | Credits Partita Iva: 10569621005