Total E&P Italia

T>energy

Il bello rinasce a Villa Medici con Fondation Total

Marzo 2013

Villa Medici a RomaUn gioiello architettonico del XVI secolo, decorato da Jacopo Zucchi - allievo del Vasari - e dai suoi collaboratori tra il 1576 e il 1577. Due sale che insieme compongono un prezioso lascito di grazia e bellezza. La più grande è detta Stanza degli Uccelli, perché affrescata con un pergolato abitato da una moltitudine di volatili e altri animali, raffigurazione della flora e della fauna dell’epoca. La sala più piccola, chiamata Stanza dell’Aurora, presenta sul soffitto raffigurazioni allegoriche e vedute suggestive di Villa Medici e dintorni.

Restauro certosino

Il padiglione, un piccolo edificio che fa parte della villa di famiglia, commissionato sul finire del Cinquecento dal cardinale Ferdinando de’ Medici, conosce nuova vita grazie al prezioso intervento di restauro sostenuto dalla Fondation Total, in collaborazione con l’Accademia di Francia a Roma e la Fondation du Patrimoine francese. Il restauro ha permesso di far riemergere il fondo bianco in polvere di marmo, la raffinatezza pittorica della vegetazione, alcuni dettagli di scene di animali, la modanatura della voliera costituita da due canne di bambù legate insieme, e tutta l’audacia e l’eleganza dell’insieme che gioca sui rossi ocra dei frutti e i toni autunnali del fogliame.

A nuova vita

Un tesoro che oggi riacquista il gusto di una nuova inattesa meraviglia: i decori si possono ammirare nell’identica tinta che in origine ricopriva la parte inferiore delle pareti. Un altro risultato, frutto dei lavori di restauro e della ricerca negli archivi tardo cinquecenteschi, ha fatto scoprire ai restauratori la tappezzeria «rasino incarnato verde con opere» presente originariamente nella Stanza degli Uccelli. Il tessuto fu importato dalla famiglia Medici e figura in molti dei loro ritratti.

Le decorazioni

L’ermesino (rasino) è un drappo di seta leggerissima, che deriva il suo nome da Ormuz, la città di provenienza, e presenta una trama rosa (incarnato) e un ordito verde. Lo studio dei parametri dei tessuti dell’epoca, delle analogie con altre decorazioni e la comprensione tecnica dei metodi di tessitura ha consentito di restituire la decorazione in tessuto, realizzandola ex-novo a Firenze seguendo le tecniche del tardo Rinascimento, simile a quella originaria.

 

Gli affreschi della Sala degli Uccelli

 
Seguici su facebook© Total 2019 Privacy policy | Legal | Mappa | Rss | Credits Partita Iva: 10569621005