Total E&P Italia

T>energy

Raffineria di Taranto, il meglio per la sicurezza

Ottobre 2014

Per garantire il massimo livello di sicurezza, le soluzioni tecniche individuate sono state scelte tra le migliori disponibili sul mercato. Un’affermazione che non vuole essere una mera dichiarazione d’intenti ma poggia su una riconosciuta letteratura che fa scuola in materia. I progettisti, infatti, hanno individuato le singole proposte tecniche partendo dalle indicazioni contenute in due documenti che, nel settore, rappresentano un punto di riferimento: le “Linee guida per l’identificazione delle migliori tecniche disponibili, categoria IPCC 1.2: raffinerie di petrolio e di gas” e “Reference Document on Best Available Techniques for Mineral Oil and Gas Refineries (BREF)”, emesso dall’ufficio IPCC (Intergovernmental Panel on Climate Change) della UE. Ecco alcune delle soluzioni che saranno adottate.

Serbatoi di stoccaggioSerbatoi – L’area di stoccaggio

Quest’area presenta una serie di interventi mirati alla prevenzione e alla riduzione degli impatti ambientali. I serbatoi di petrolio avranno il tetto galleggiante per ridurre il rischio di incidenti e una guarnizione doppia per minimizzare le dispersioni in atmosfera. Le cisterne avranno un doppio fondo per ridurre il rischio che eventuali rotture portino a sversamenti di petrolio nell’ambiente. Inoltre, il caricamento degli idrocarburi sarà effettuato dal fondo dei serbatoi, anziché dall’alto.

Bacini di contenimentoBacino di contenimento – Massima prevenzione strutturale

Un bacino di contenimento di pari volume del serbatoio circonderà ogni cisterna e, in caso di lesioni, conterrà completamente le eventuali fuoriuscite di petrolio. Lungo il perimetro è installato un sistema di pompe che irrorano con liquidi speciali il greggio, riducendo il pericolo di esplosioni o incendi. I liquidi speciali, inoltre, formano una pellicola che impedisce la dispersione in atmosfera degli idrocarburi fuoriusciti.

Sistema a rilascio doppioSistema a rilascio doppio – Sistema di sicurezza evoluti

I bracci di carico delle isole d’accosto delle navi sono dotati del sistema di sicurezza Emergency Release Coupling (ERC). La condotta che porta il petrolio è dotata di due valvole, una sul lato del braccio e l’altra sul manicotto del manifold della nave. In caso di problemi, le valvole si chiudono immediatamente, il braccio si stacca, il flusso di petrolio in entrata si interrompe e si chiude ermeticamente anche il serbatoio.

Leak detection and repairLeak detection and repair – monitoraggio e controlli continui

All’interno dell’area della raffineria è attivo un programma di gestione delle attività manutentive (LDAR – Leak Detection And Repair programme), considerato una delle migliori tecniche disponibili a livello comunitario, che accresce i livelli di sicurezza generale e ottiene un abbassamento delle frequenze di guasto di apparecchiature critiche.

Seguici su facebook© Total 2019 Privacy policy | Legal | Mappa | Rss | Credits Partita Iva: 10569621005