Total E&P Italia

T>energy

Ravenna industriale tra petrolio, siderurgia e ceramica

Marzo 2015

Negli anni ’50 Agip Mineraria scopre un grosso giacimento di gas naturale al largo della costa romagnola. Lo sviluppo dell’area di trivellazione ed estrazione degli idrocarburi favorisce lo sviluppo di un polo petrolchimico nelle vicinanze di Ravenna: ben presto la cittadina romagnola scopre la propria vocazione industriale.

Petrolio, ma non solo

Nei decenni successivi l’area industriale e portuale si sviluppa trainata da un forte elemento caratterizzante: la presenza di un importante polo chimico/petrolifero. A fianco del polo si sviluppano le ditte del settore agro-alimentare (stoccaggi di fertilizzanti e cerealicoli, produzione oli alimentari), le aziende del settore metallurgico (decapaggio coils e commercio prodotti siderurgici), le produzioni di cemento e prodotti per edilizia e ceramica e le attività a servizio del porto (cantieri, armatori, spedizionieri, lavaggi, assicuratori, fornitori di bordo, agenzie marittime, ecc.).

Una solida realtà

Grazie al volano delle commesse legate all’attività estrattiva nei giacimenti della costa romagnola, fiorisce l’indotto fino a diventare il primo distretto industriale nell’Oil&Gas in Italia. Tra multinazionali del settore del petrolio e imprese locali, circa 40 aziende sono impegnate nel comparto petrolifero, offrendo occupazione a circa 2.000 persone. A queste si aggiungono altre 80 aziende impegnate nell’indotto, raggruppate nella ROCA (Ravenna Offshore Contractors Association), che generano un fatturato da un miliardo di euro e occupano quasi 2.500 dipendenti.

Capitale dell’offshore

Numeri che qualificano Ravenna come una delle capitali del Mediterraneo nella cantieristica navale e nelle realizzazioni offshore. E in questa culla dell’hi-tech globalizzata delle attività upstream si possono incontrare aziende come la Rosetti Marino, società di ingegneria e costruzione di piattaforme petrolifere offshore; la Fratelli Righini, piccola azienda meccanica che produce impianti per la posa di oleodotti; il gruppo Cosmi, impegnato nella realizzazione di macchine per l’industria chimica e petrolchimica; la Micoperi che si occupa di manutenzioni offshore e contracting; la Tozzi Holding, impegnata nell’impiantistica per navi e piattaforme petrolifere offshore e nella generazione di energia. Dietro a loro, si scorgono altre decine di aziende specializzate nel settore del petrolio, che completano il successo internazionale di questo distretto.

Seguici su facebook© Total 2018 Privacy policy | Legal | Mappa | Rss | Credits Partita Iva: 10569621005