Total E&P Italia

T>energy

Petrolio come fonte di sviluppo

Marzo 2013

Da anni l’industria del petrolio è una delle assolute protagoniste dell’economia italiana. Nel 2011 il solo settore della ricerca e sviluppo di nuovi giacimenti ha prodotto un fatturato complessivo di 6,2 miliardi di euro, di cui un miliardo proveniente da investimenti esteri e 300 milioni dedicati alla ricerca e alla formazione di know-how specializzato.

Guadagno e risparmio

Le imprese private non sono le sole a trarre benefici economici dall’industria petrolifera. Nel 2012 l’estrazione di idrocarburi (petrolio e gas naturali) ha portato in dote allo Stato centrale, alle Regioni e ai Comuni interessati e al fondo per la riduzione del prezzo dei carburanti oltre 318 milioni di euro di royalties. Inoltre, grazie alla produzione nazionale di petrolio il Paese ha potuto risparmiare circa 5,2 miliardi di euro sulla bolletta energetica nel solo 2011. La produzione di petrolio, dunque, ha fruttato allo Stato e agli Enti locali (tra incassi e mancati esborsi) ben 5,5 miliardi di euro.

Potenziale non sfruttato

Bastano pochi numeri per comprendere il ruolo strategico che ha e che può avere l’industria del petrolio per il nostro Paese. Cifre che potrebbero ancora crescere se si sfruttasse a pieno il potenziale energetico: considerando le riserve accertate e le riserve potenziali residue, l’Italia si attesta tra primi Paesi produttori di petorlio a livello europeo.

Riserve milionarie

Le riserve accertate di petrolio sono calcolate in 76 milioni di tonnellate, le riserve “probabili” sono stimate in 110 milioni di tonnellate, e si potrebbero sommare anche i 95 milioni di tonnellate delle riserve “possibili”. Per quanto riguarda il gas, le riserve accertate superano i 60 milioni di metri cubi, quelle “probabili” altrettanto e quelle “possibili” sono circa 30 milioni di metri cubi. Il petrolio, dunque, può essere fonte di sviluppo e traino delle economie locali. Nella sola regione Basilicata (da cui proviene la maggior parte del petrolio prodotto nel nostro Paese), solo per fare un esempio, le riserve ancora da sfruttare sono tali da determinare nell’area un’attività economica che proseguirà almeno per i prossimi decenni.

Seguici su facebook© Total 2019 Privacy policy | Legal | Mappa | Rss | Credits Partita Iva: 10569621005